Malvasia, un diario mediterraneo

di Paolo Tegoni
Fotografie di Francesco Zoppi
Illustrazioni di Lucia Catellani
ISBN: 9788894650716
in libreria: Novembre 2022
pp. 248 – formato: 16,5×23,5

scarica la scheda

30,00 

Scopri le offerte nel nostro negozio

Un libro che conduce il lettore alla scoperta di un vino leggendario e immaginifico che da secoli è prodotto e scorre nel cuore del Mar Mediterraneo e che prende il nome dalla penisola greca di Monemvasia, in Laconia, dove i mari Ionio ed Egeo si incontrano: la Malvasia. 

Un intenso lavoro di ricerca sui metodi, le tradizioni e le storie di vignaioli di diverse zone del Mediterraneo ha permesso di comporre un vero e proprio breviario itinerante con numerose tappe, fotografie, interviste, spunti letterari e di viaggio, mappe e suggerimenti gastronomici. 

Otto diversi territori, che nel corso dei secoli hanno tracciato la storia di questo vino e ne hanno costruito un’aura mitica; diciassette realtà produttive raccontate; oltre trenta persone che da pochi anni o da intere generazioni portano avanti la produzione di qualcosa di più di un semplice vino; ventuno etichette per ventuno diverse interpretazioni di un’uva che ha ovunque lo stesso nome; terroir, terreni, linguaggi, riferimenti culturali, cieli e mari diversi, ma lo stesso intento: mettere in bottiglia l’eccellenza che tale storia merita. 

Un viaggio infinito che si srotola davanti al lettore con parole e immagini, in un continuo dialogo tra passato, presente e futuro; tra profumi e sapori; tra terra e mani da leggere e rileggere, tenere come spunto per il prossimo viaggio e come ricordo di qualcosa già visto da non dimenticare.

 


 

Paolo Tegoni, gastronomo, docente e sommelier, ispirato per questa avventura dalla lettura di diversi autori, tra i quali Fernand Braudel, Mario Soldati e Predrag Matvejević, e dall’amore per il Mediterraneo e le sue genti e il racconto di viaggio, ha deciso di ricercare e scrivere di questo vino mediterraneo per eccellenza, nelle sue infinite declinazioni territoriali e produttive e nei suoi protagonisti, come prezioso pretesto per descrivere le tante culture che gli appartengono nello spazio e nel tempo.

Con lui, in questo contesto geopoetico e sensoriale il fotografo Francesco Zoppi, professionista che da anni indaga il mondo del cibo nei suoi numerosi aspetti, dalle filiere di produzione alle tematiche sociali come l’integrazione, il lavoro stagionale legato all’immigrazione e la rivalutazione del territorio attraverso il lavoro dell’uomo.

 


 

Info su:
www.malvasiaundiariomediterraneo.it